Anarres dell’11 maggio. Test e controllo sociale

Posted: maggio 17th, 2018 | Author: | Filed under: General | No Comments »

Viaggio nel pianeta delle utopie concrete sui 105,250 delle libere frequenze di Blackout.Il venerdì alle 10,45 alle 12,45. Anche in streaming 

Ascolta il podcast:

http://radioblackout.org/2018/05/anarres-dell11-maggio-test-e-controllo-sociale-cronache-e-riflessioni-sulla-lotta-alle-frontiere-il-sessantotto-provos-beatinicks-anarchici/ 

In questa puntata:

Test e valutazioni, il controllo e la disciplina. Abbiamo preso spunto dal libro di Angelique Del Rey “La tirannia della valutazione” per un discorso a tutto campo sul controllo e le sue frontiere. 
Che sia a scuola, nelle aziende o nella pubblica amministrazione, la valutazione si presenta oggi come una retorica dell’oggettività, come una modalità incontestabile che intende rapportare ogni cosa al suo valore e, pertanto, al suo costo. Ma di fatto questi sistemi si propongono di misurare ciò che non è misurabile, cioè di dare un valore quantitativo a una qualità.
Ne abbiamo discusso con Francesco Codello che ne ha curato l’introduzione 

25 aprile. La memoria di ieri nelle lotte di oggi: un filo che si intreccia per le strade dei nostri quartieri, dove soffia il vento della guerra sociale

Lotta alle frontiere: cronache e riflessioni. Ele, Theo, Bastien. La solidarietà non si arresta

Sessantotto. Provos, beatnick, anarchici e situazionisti. Influenze libertarie nel movimento degli studenti in Italia
Ne abbiamparlato con Giorgio Sacchetti, docente di storia contemporanea all’università di Padova, che su questi temi ha svolto una relazione ad un convegno che si è appena chiusoall’università di Parigi, dove, l’ultimo giorno, hanno preso parola gli studenti in occupazione. 

Prossimi appuntamenti:

Venerdì 18 maggio ore 18 presidio contro le frontiere alla stazione di Porta Nuova. In solidarietà a Eleonora, Theo, Bastien. 

Sabato 19 maggio Spezzone Rosso e Nero alla marcia No Tav da Rosta ad Avigliana. I razzisti e populisti si stanno alleando per la spartizione delle poltrone: il movimento No Tav sarà capace di svincolarsi dall’abbraccio a Cinque Stelle o si chiuderà in una logica lobbista?

Sabato 2 giugno. Presidio antimilitarista in via Garibaldi angolo piazza Castello. Contro tutti gli eserciti, gli stati, le frontiere

Sabato 16 giugno a Milano convegno antimilitarista al circolo familiare di unità proletaria di viale Monza 140

Le riunioni della Federazione Anarchica Torinese, aperte a tutti gli interessati, si fanno ogni giovedì dalle 21 in corso Palermo 46

www.anarresinfo.noblogs.org 



Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.